Buffer per unghie: cos’è e a cosa serve?

0

Se sei arrivata su questa pagina, è perché vuoi sapere cos’è il buffer per unghie, a cosa serve e come utilizzarlo correttamente.

Devi essere a conoscenza che il buffer per unghie o nail buffer è molto utile per ottenere una manicure perfetta, è necessario che tu sappia a cosa serve e come si utilizza per usarlo correttamente e in sicurezza, così potrai avere sempre unghie belle e in ordine.

Se vuoi saperne di più sul buffer per unghie, scorri in basso e continua nella lettura di questo articolo. 😉

Buffer per unghie: cos'è e a cosa serve?

Che cos’è?

Il buffer per unghie o nail buffer, è una sorta di lima a grana molto fine a forma di mattoncino e solitamente negli store si trova di colore bianco, ma lo puoi trovare anche in varie colorazioni.

E’ uno strumento fondamentale per svolgere al meglio una semplice manicure, oppure quando devi applicare uno smalto gel semi permanente o nel caso in cui si debba fare una ricostruzione unghie.

A cosa serve?

La funzione principale del buffer per unghie è quella di levigare e opacizzare le unghie. Con questa pratica, andrai a rimuovere o nascondere le imperfezioni dell’unghia, ad esempio, se dovessero esserci irregolarità, solchi e striature del letto ungueale.

L’uso del buffer è importante, perché va a rimuovere le impurità presenti sulla superficie dell’unghia: ad esempio il sebo, tracce di smalto difficili da togliere con acetone e residui di gel o semi permanente, senza ricorrere all’uso di una lima per unghie classica, che andrebbe a rovinare l’unghia a causa della grana troppo invasiva.

Il nail buffer è un step fondamentale se vorrai eseguire anche una semplice manicure, perché grazie alla sua azione levigante, donerebbe alle tue unghie un aspetto più uniforme, liscio e ordinato, creando una base perfetta se vorrai mettere lo smalto, facendo apparire il risultato più omogeneo e luminoso.

Nel caso in cui decidessi di fare una ricostruzione unghie o applicare lo smalto gel semi permanente, è indispensabile l’uso del buffer, perché con esso andresti a opacizzare e pulire la superficie dell’unghia ottenendo un’ottima base per la stesura del primer per unghie. In questo modo preverrai sollevamenti del gel garantendone la durata nel tempo.

Come utilizzarlo

L’uso del nail buffer è lo step successivo alla rimozione delle cuticole, va usato con delicatezza, perché se usato in maniera scorretta potrebbe danneggiare l’unghia e renderla molto sensibile: nel caso di unghie sottili e fragili, crescendo potrebbero anche sfaldarsi.

Per utilizzare nel modo corretto il nail buffer dovrai afferrarlo sul orizzontale, con un lato (a tua scelta) appoggiato sull’unghia dovrai passarlo delicatamente facendo dei movimenti avanti e indietro per massimo 2/3 volte non di più, su tutto il letto ungueale.

Quando noterai che tutta la superficie dell’unghia apparirà opaca, in questo caso, andando a grattare lievemente l’unghia avrai sicuramente creato della polvere; un errore da evitare, che molte persone fanno, è quello di andare a lavarsi le mani o anche solo bagnarle per rimuoverla, non farlo mai perché andresti a rovinare l’azione ottenuta col buffer, inoltre renderesti l’unghia porosa andando a compromettere l’adesione dei prodotti che applicherai in seguito.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui