Come togliere le cuticole

0

Se sei arrivata su questa pagina è perché vuoi imparare a togliere le cuticole nel modo corretto.

Devi sapere che le cuticole sono ispessimenti della pelle, che crescono alla base della superficie dell’unghia e hanno il compito di proteggerla da eventuali infezioni. Solitamente le cuticole sono aderenti all’unghia e talvolta si presentano ispessite, col tempo potrebbero sollevarsi e creare ferite dolorose.

In questo caso, oltre che avere un inestetismo alle unghie decisamente evidente, c’è il rischio che potresti infettarti la zona delle cuticole peggiorando notevolmente la situazione. Il mio consiglio, in casi estremi come questo, è quello di rimuovere accuratamente le cuticole e prendersene cura per evitare danni spiacevoli.

Se vuoi imparare a rimuovere le cuticole scorri in basso e continua nella lettura di questo articolo. 😉

Come togliere le cuticole

Come togliere le cuticole

Per rimuovere le cuticole in sicurezza e correttamente, come prima cosa dovrai munirti degli attrezzi giusti:

  • una bacinella di piccole/medie dimensioni
  • sapone liquido
  • disinfettante classico per medicazione
  • un asciugamano piccolo
  • un bastoncino d’arancio o spingi cuticole
  • un tronchese per cuticole in acciaio sterile
  • una crema per le mani.

Se sulle tue unghie è presente dello smalto, ti consiglio di rimuoverlo per bene con dell’ovatta imbevuta di acetone. Nel caso in cui avessi una ricostruzione o smalto gel semi permanente, puoi eliminare comunque le cuticole, ma dovrai stare attenta a non rovinare il trattamento che è stato eseguito sulla tua unghia.

Preparazione delle cuticole

Nel primo step dovrai riempire la bacinella di acqua tiepida aggiungendo qualche goccia di disinfettante e del sapone liquido senza esagerare, per disinfettare bene la zona cuticole.

Dopodiché dovrai mettere in ammollo una sola mano per circa 10 minuti. In questa fase le tue cuticole assorbiranno l’acqua e si gonfieranno permettendoti di rimuoverle in modo più facile.

Passati 10 minuti dovrai togliere la mano dalla bacinella ed asciugarla con cautela tamponando con l’asciugamano delicatamente sulla zona delle unghie per rimuovere bene le tracce di acqua.

Spingi le cuticole

In questo momento dovrai spingere piano piano le cuticole verso la base dell’unghia, come se dovessi arretrarle munendoti del bastoncino d’arancio o spingi cuticole.

Se sei alle prime armi ti consiglio di usare il bastoncino d’arancio, perché con lo spingi cuticole essendo in acciaio potresti farti male e creare danni ulteriori alle cuticole. Nel caso decidessi di usare un bastoncino d’arancio, dovrai adoperare la parte piatta e non la parte appuntita, invece se hai lo spingi cuticole dovrai usare la parte più rotonda ed incava.

Rimozione delle cuticole

Una volta che hai spinto per bene le cuticole, puoi iniziare a toglierle delicatamente con la parte appuntita del bastoncino d’arancio, appoggiando i residui di cuticole che verranno via su un pezzo di carta o di cotone. Se invece stai usando uno spingi cuticole, dovrai usare l’altra parte simile a un bisturi, e con molta attenzione andare a rimuovere piccole parti di cuticole, pulendo ogni volta la lametta su un pezzo di carta.

Quando avrai completato questa fase, se non sei riuscita a rimuovere del tutto le cuticole, i residui rimasti dovrai tagliarli con il tronchese specifico per pellicine. Una volta che avrai disinfettato e sterilizzato l’attrezzo, con molta delicatezza tagliare la parte in eccesso delle cuticole che hai spinto e che non sei riuscita a eliminare con l’arnese precedente, seguendo con molta fermezza il giro cuticola, partendo da destra verso sinistra o viceversa.

Rifinitura e idratazione delle cuticole

Una volta terminata la rimozione delle cuticole è necessario ripassare ogni unghia con bastoncino d’arancio o spingi cuticole e spingendo delicatamente di nuovo le cuticole verso la base dell’unghia per ripulirla meglio.

Una volta terminato questo step, per ottenere un ottimo risultato, dovrai applicare un olio idratante specifico per cuticole o nel caso non ne fossi provvista, una crema mani va più che bene.

Consigli utili

Devi sapere che non vanno mai rimosse totalmente, perché la loro funzione è quella di proteggere la radice dell’unghia da microbi e batteri, che possono portare a un’irritazione, o peggio ad un’infezione dolorosa e fastidiosa.

Se ti capiterà di notare che ci sono ancora dei piccolissimi residui di pellicine, non ostinarti a eliminarli, ma dovrai semplicemente spingerli sotto la pelle del giro cuticole e vedrai che il risultato sarà comunque in ordine e pulito.

Come prendersi cura delle cuticole

Per preservare la salute delle tue cuticole e tenerle sempre in ottimo stato, vorrei darti dei preziosi consigli.

Usa quotidianamente un olio specifico per cuticole, anche con fragranze diverse, da applicare sul giro cuticole e massaggiandole per bene finché una buona parte non sarà assorbita. Nel caso non avessi l’olio per cuticole, puoi utilizzare anche l’olio di mandorla o l’olio d’oliva perché hanno un potere idratante. Con questo procedimento manterrai sempre le cuticole idratate e morbide, impedendo cosi che si secchino troppo.

Tieni le cuticole spinte verso la base dell’unghia, sempre con l’uso di un bastoncino d’arancio o uno spingi cuticole, con questa pratica ne rallenterai la crescita e facendo si che non si estendano troppo sull’unghia. In questo modo col tempo avrai sempre mani e unghie curate e in ordine senza ricorrere spesso a una manicure.

Una parte fondamentale per mantenere le cuticole in ordine, è quello di usare i guanti quando si usano prodotti chimici, ad esempio quando lavi i piatti o fai le pulizie; i detersivi o i prodotti per pulire, danneggiano fortemente le nostre mani e soprattutto le nostre unghie seccandole molto, per non parlare delle irritazioni. Quindi l’uso dei guanti è molto importante per salvaguardare l’aspetto estetico e la salute delle nostre mani.

Evita di mangiarti le pellicine, soprattutto quando ti danno fastidio. È un’abitudine che moltissime persone hanno, il mio consiglio è quello di controllarti e cercare di non farlo, anche perché avresti sempre le dita arrossate o nei peggiori dei casi con ferite aperte, magari con un ‘infezione in corso. In questo caso le cuticole crescerebbero sempre più spesse e dure.

Quando non togliere le cuticole

Nel caso in cui avessi cuticole molto sottili e poco evidenti, ti sconsiglio di tagliarle, perché non ce n’è affatto bisogno. Non essendoci pelle morta da rimuovere, rischieresti di tagliarti anche la pelle viva, arrecandoti un danno che andrebbe a rovinare per qualche giorno o settimana la zona delle cuticole. Il consiglio che ti do è quello di spingerle verso la base dell’unghia con il bastoncino d’arancio o spingi cuticole.

Quando una zona cuticole è particolarmente irritata e arrossata, è meglio evitare di andare a rimuoverle, perché rischieresti di andare a peggiorare ulteriormente lo stato di salute della zona cuticole, quindi è meglio aspettare che passi l’irritazione e limitarsi a spingerle verso la base dell’unghia con molta delicatezza e attenzione senza procurarti dolore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui